Lettera di un bullo pentito.

Damiano ha subìto violenza fisica e verbale per tutti gli anni delle scuole superiori, tanto da doversi ritirare da scuola e non prendere mai il diploma. OGGI è la Giornata Nazionale Contro il Bullismo e Cyberbullismo e noi vorremmo soffermarci su un punto: L'AMORE. È con l'amore che si smette di odiare. Con l'amore si smette di picchiare. Insegnando l'ascolto, il rispetto. Dando amore e ricevendo amore. Vorremmo copiare il messaggio che abbiamo ricevuto da una ragazza che bullizzava Damiano. Non si cancella il passato, ma non è mai troppo tardi per iniziare ad amare. Per migliorarsi. Cerchiamo di rendere il mondo attorno a noi un posto migliore, non odiamo. Nemmeno chi odia.

"Ciao Damiano sono X, andavamo in classe insieme alle superiori. Ti ho visto a Italia's got talent insieme a tua sorella e ti ho cercato su internet. Complimenti a te e alla persona che sei forte e sicura delle tue capacità e a tua sorella sensibile e amorevole verso un fratello tanto speciale. Io voglio cogliere l'occasione per chiederti scusa per quelle cattiverie che anche io ti ho rivolto ai tempi della scuola, ero una persona diversa da quella che sono oggi con una sensibilità che ancora doveva essere compresa da me stessa. Oggi insegno a mio figlio il rispetto e l'amore verso tutti gli esseri viventi e a non fermarsi mai alle apparenze e comunque portare sempre il rispetto che ognuno di noi merita. Avrei voluto averlo sentito già dentro di me 20 anni fa forte come oggi perché forse ti avrei risparmiato quella sensazione di inadeguatezza che probabilmente ti ho causato. Spero che accetterai le mie scuse e sono felice di aver avuto l'occasione di potertele rivolgere. Auguro a te e a tua sorella di realizzare i vostri sogni e di credere sempre fermamente in te stesso. Un abbraccio"


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti