Diciannove giorni.

Aggiornamento: ott 19

19. Diciannove giorni di questa maledettissima febbre che non se ne vuole andare. Per fortuna Damiano non perde il suo buonumore e trascorre le giornate al telefono, protetto dalla compagnia dei suoi amici. Da 19 giorni è in casa, ascolta la musica, scrive lettere, progetta il suo compleanno. Il 4 dicembre saranno 40 anni, ma vi rendete conto? Pensa alla sua autonomia, sogna il giorno in cui andrà ad abitare da solo. E vi promettiamo che prima o poi (più prima che poi) quel giorno arriverà. Damiano, il nostro combattente sorridente. Aspettiamo di poterti riabbracciare presto.

P.S. ieri siamo andati a portargli la spesa. Gli abbiamo detto "ci manchi!" E lui: "Grazie!". E noi: "noi ti manchiamo?". La sua risposta: NO. Forse, finalmente, per una volta qualcuno non gli rompe le balle .

P. P. S. se vi interessa il nostro libro "Mia sorella mi rompe le balle" e vi va di sostenerci nel nostro lavoro, lo trovate qui: https://amzn.to/3lAZt5S



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Una sit-com!